Archivio di Stato di Padova, Corte d’Assise Straordinaria, b. 868, fasc. sentenza n. 448 su Marzon Bruno et al., f.s., foglio 18 e foglio 19

L’anno millenovecentoqurantacinque addì 7 luglio nelle carceri mandamentali di Cittadella avanti al dott. Giorgio Giaretta e Rebellato Albino è comparso Bruno Mazzon. A.D.R. Il Trevisani Alfredo è venuto un giorno a casa mia a informarmi che un certo Zurlo era andato nel suo negozio a chiedere dei denari per il Comitato di Liberazione Nazionale nella misura di Lire 10.000, significando che le espressioni dello Zurlo erano le seguenti: è ora di finirla di rimanere alla finestre e di prendere una posizione precisa ed esatta, rimanere da una parte o dall’altra. Il Trevisani dette una risposta negativa asserendo che se fosse stato per cosa sportive l’avrebbe data. Dopo circa otto giorni è ritornato nuovamente da me ripetendomi la storia dello Zurlo aggiungendo inoltre che in località Calandrine c’erano 5 inglesi. MI specificò che lui si aveva il fiuto del poliziotto! Non conoscendo lo Zurlo ed incuriosito volli interessarmi del caso e quindi mi recai in municipio da Viale a chiedere se conoscevano lo Zurlo e che cosa sapevano dello stesso. Todeschini che era presente andò a prendere il cartellino dello Zurlo ma siccome la fotografia era di data molto anteriore disse che era impossibile riconoscerlo. Perciò non lo presi. Mi recai dalla Sig. Miotti Giuseppina e chiesi se conosceva un certo Zurlo alla sua risposta affermativa, le dissi che temevo che corresse un grave pericolo in quanto che era avvenuto il colloquio Trevisani-Di Velo. Per quanto riguarda la denuncia dello Zurlo nient’altro so. Interrogato nuovamente sul caso Zurlo precisa: Un giorno sono andato da Trevisani accompagnato da Di Velo e da Segato a prendere delle bottiglie di cognac. Ad un dato momento il Trevisani e il Di Velo si sono appartati. Pochi giorni dopo è avvenuto l’arresto dello Zurlo. Dichiaro che il Di Velo mi faceva paura dato che una volta mi disse che se lo avessi tradito mi sarebbe costata cara. Mazzon Bruno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...