Archivio di Stato di Padova, Corte d’Assise Straordinaria, b. 868, fasc. sentenza n. 448 su Marzon Bruno et al., f.s., foglio 120

QUESTURA PADOVA Div. Gab. N. 05865 Padova 2/10/45 OGGETTO: Trevisan Alfredo detto Tino

All’Ufficio P.M. presso la Corte Str. Assise PADOVA

In riferimento al foglio senza numero del 25/6/45, a seguito del verbale di denunzia a carico di Paccagnella Dino di Giovanni, di cui in oggetto al foglio stesso, indirizzato a codesto P.M. e p.c. a questa Questura dall’Ufficio di Polizia Giudiziaria presso la Corte Straordinaria d’Assise di Padova, si comunica che dalle indagini svolte per appurare la condotta morale e politica tenuta dal nominato in oggetto e per addivenire al rintraccio dello stesso, è risultato quanto segue: Il Trevisan lavorò, anche dopo l’armistizio, presso l’officina Bedeschi all’Arcella, finché ricercato in persona di un maresciallo tedesco, per tema di finire in Germania, si arruolò nelle bb.nn. prestando servizio in abito civile. Ebbe contatti con il famigerato Di Velo e sembra che abbia collaborato con lo stesso, venendo successivamente trasferito al Comando Tedesco della Sunstahf in Teolo. Il Trevisan partì alla volta di Rimini circa 15 gg. Prima della liberazione e in atto si ignora ove il predetto si sia rifugiato. Il Questore (Santini)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...