Archivio di Stato di Padova, Corte d’Assise Straordinaria, b. 868, fasc. sentenza n. 448 su Marzon Bruno et al., f.s., foglio 319

Verbale di istruzione formale. L’anno 1946 il giorno 9 del mese di aprile in Padova Avanti di Noi Dott. Cav. Luigi Burato Giudice Istruttore Tribunale di Padova (…) E’ comparso Liviero Pietro fu Domenico di anni 47, contadino, da Cittadella, via S. Donato 53 il quale ammonito e interrogato risponde: Confermo il mio esposto 25.9.1945 a foglio 153. In sostanza una sera del settembre del 1944 mentre il Simonetto Cesare fidanzato di mia figlia Livia si trovava a casa nostra venne chiamato fuori dal Mazzon Vasco il quale pretendeva che gli indicassi i nomi dei partigiani che si raccoglievano in una certa osteria. Il Simonetto rifiutò nonostante venisse anche minacciato con la pistola. La sera dopo il Mazzon Bruno sempre a casa mia disse allo Simonetto che mio fratello lo aveva aspettato sin dopo mezzanotte. Confermo pure l’altra dichiarazione nella stessa data a foglio 157. Altro non posso dire. L.C.S. Livieri Pietro. Successivamente è comparsa la teste Liviero Lidia, la quale ammonita e interrogata risponde: Sono Liviero Lidia di Pietro di anni 22 da Cittadella contrata S. Donato 53. I.R. Confermo entrambi gli esposti 25 e 9-1945 a foglio 153 e 157. Altro non posso dire. L.C.S. Liviero Lidia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...