Archivio di Stato di Padova, Corte d’Assise Straordinaria, b. 869, fasc. sentenza n. 456 su Cattani Primo, foglio 2 e foglio 3

Comitato Liberazione Nazionale Galzignano Commissione Epurazione.

Atto: denuncia a carico di CATTANI Primo già vice federale = comandante delle Brigate Nere.

Alla Regia Questura di Padova

E, per conoscenza

All’Alto Commissario per le Sanzioni contro il Fascismo, Padova

A carico del sunnominato si trasmettono le seguenti denuncie pervenute a carico di questo C.L.N.:

  1. Denuncia prodotta dal cittadino Paolino Antonio fu Silvestro
  2. Denuncia prodotta dal cittadino Ceccagno Antonio fu Filippo
  3. Denuncia prodotta dal cittadino Gallo Angelo fu S. Clemente.

Nel contempo si fa presente che il famigerato Cattani era segretario politico del fascio di Galzignano nel 1934, vi rimase pare alcuni anni ove spadroneggiava nel vero senso della parola. Con la sua superbia, con le continue minacce d’invio al confino egli aveva assoggettato il paese in una maniera tale che tutti avevano paura. Con la scusa di valorizzare il paese egli intraprendeva dei lavori stradali, facendo sì che la prefettura approvasse una deliberazione con la quale si imponeva ai cittadini di lavorare quattro giornate all’anno sulle strade gratuitamente, giornate che furono aumentate sino addivenire una intera settimana. Con questo egli poté ingraziarsi sempre più in federazione finché giunse alla carica di ispettore federale, vice-federale sia nel p.n.f. come nella repubblica. A chi si opponeva ai suoi desideri trovava tutte le maniere per fare pagare delle multe, oppure lo percuoteva come si è verificato nella denuncia presentata dal sunnominato Ceccagno.

Per questo paese che tanto ha dovuto sopportare per causa del Primo Cattani, sarebbe una grande soddisfazione il vederlo giustiziato in piazza a Galzignano. Il Presidente del C.L.N. Vittorio Rosa.

Al Procuratore del Re per l’unione agli atti trasmessi il 5.6.1945. Il Presidente. Padova, lì 12 luglio 1945

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...