Archivio di Stato di Padova, Corte d’Assise Straordinaria, b. 869, fasc. sentenza n. 456 su Cattani Primo, foglio 8

DENUNCIA A CARICO DI Cattani Primo = già segretario politico di Galzignano = vice federale = comandante di brigate nere.

Il sottoscritto Ceccagno Antonio fu Filippo da Galzignano denuncio quanto segue:

Nel 1936 il prepotente Cattani mi chiamò alla sede del fascio perché a conoscenza che in famiglia mia non correvano tanto buoni rapporti, forse anche spinto dai fascisti dato che io non fui mai iscritto al partito.

Interrogatomi, senza darmi la possibilità di difendermi, mi diede un numero infinito di pugni, impedendomi di muovermi e dichiarando di farmi andare 5 anni al confino.

Al confino non fui mandato perché la moglie si recò presso di lui ad intercedere, ma per sfuggire a questa minaccia dovette abbandonare il negozio e forno da pane ed emigrare all’estero.

Tutto quanto sopra avvenne perché non ero del partito fascista, perché se fosse stato iscritto egli avrebbe cercato di conciliare i malumori, invece ne approfittò per bastonarmi.

In fede, Il Dichiarante

GALZIGNANO li 5/7/45

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...