Archivio di Stato di Padova, Corte d’Assise Straordinaria, b. 866, fasc. sentenza n. 445 su Cursio Raffaele e Callegaro Primo, foglio 13 e foglio 14

LEGIONE TERRITORIALE DEI CARABINIERI REALI DI PADOVA Stazione di Galzignano. PROCESSO VERBALE di interrogatorio delle sorelle CELADIN Gemma e Lina fu Ernesto per denuncia a carico dell’ex maresciallo della g.n.r. CURZIO Lello — L’anno 1945 – millenovecentoquarantacinque – addì 29 giugno – nell’ufficio di stazione, ore 9. Innanzi a noi ORMESI Giovanni, maresciallo capo comandante la stazione suddetta, sono qui comparse le sorelle: CELADIN Gemma fu Ernesto e di Pavanello Pierina, nata a Galzignano il 16/8/1923, ivi residente, casalinga, e CELADIN Lina, dei suddetti, nata a Galzignano il 23/9/1925, ivi residente, casalinga,— Le quali a nostra richiesta denunciano quanto segue: “La sera del 30 ottobre 1944 ci trovavamo a casa nostra, in cucina, assieme ai genitori, ad un’altra sorella, al giovane GIACOMIN Ernesto, fidanzato della Celadin Lina, al dott. Orlandini Girolamo, a tre giovani della zona ed a tre russi. Il papà, il Giacomin e due dei giovani giocavano alle carte. Poco dopo le ore 21 la porte della cucina si spalancava improvvisamente e sulla soglia compariva l’allora brigadiere della g.n.r. CURZIO Lello il quale faceva fuoco immediatamente, con una pistola, sul dott. Orlandini che cadeva al suolo gravemente ferito. IL brigadiere Curzio vestiva la divisa delle brigate nere e portava un soprabito bianco. Non appena il Curzio fece fuoco sull’Orlandini spaventata nei ci siamo date alla fuga attraverso altra uscita, seguite dalla mamma, dall’altra sorella Bruna e da uno dei giovani. Nascosteci in un pollaio abbiamo visto, malgrado il buio, che gli uomini fatti uscire dalla cucina venivano poco dopo portati via da una quindicina di militi comandati dal Curzio. Prima di allontanarsi dalla nostra casa, sita in località Canova, il Curzio fece esplodere alcune bombe a mano nella cucina ferendo nuovamente il dott. Orlandini e danneggiando diversi mobili. Siamo ritornate a casa soltanto verso le due di notte ed abbiamo trovato il dott. Orlandini già messo a letto da alcuni patrioti. IL suo stato però era grave tanto che due giorni decedette in altra località ove era stato trasportato. Il mattino del 31 ottobre, verso le ore 8, il Curzio fece ritorno a casa nostra, accompagnato da una numerosa scorta, oltre un centinaio di individui, e fatteci mettere in fila, assieme alle altre persone che si trovavano in casa, disse che ci avrebbe fucilate se non avessimo detto dove si trovavano i cadaveri del dott. Orlandini e dell’altro giovane che esso credeva di aver colpito. Abbiamo risposto che non sapevamo nulla perché dopo la nostra fuga eravamo ritornate a casa soltanto al mattino e con questo evitammo nuovi guai. Il Curzio voleva incendiare la casa ma desistette dal proposito per le buone parole del maresciallo dei carabinieri Barbieri, di Monselice, che sapemmo poi essere in collegamento coi patrioti. Lo stesso giorno, verso le ore 16, giunsero sul posto molti appartenenti alle SS italiane che, fatto sgombrare la casa, vi appiccarono il fuoco distruggendo ogni cosa in quanto non lasciarono nulla portare in salvo. Non vedemmo, però, questa volta, il Curzio. Nostro padre, il Giacomin e 5 dei giovani catturati la sera del 30 ottobre 1944, in casa mia, vennero fucilati il 16 novembre dello stesso anno, in Luvigliano, per rappresaglia in seguito all’uccisione di un tedesco. Dopo la fucilazione essi vennero impiccati. Non abbiamo niente altro da aggiungere ed in fede di quanto sopra ci sottoscriviamo. Celadin Gemma, Celadin Lina. Il presente processo verbale viene compilato in triplice copia per inviarne una alla competente autorità giudiziaria, altre al comando della compagnia dei cc.rr. di Este e la terza viene trattenuta agli atti di questo ufficio. Fatto, letto e chiuso in data e luogo di cui sopra, ci sottoscriviamo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...