Archivio di Stato di Padova, Corte d’Assise Straordinaria, b. 866, fasc. sentenza n. 445 su Cursio Raffaele e Callegaro Primo, foglio 32

Monselice li, 27/6/1945.

AL COMITATO DI LIBERAZIONE NAZIONALE DI MONSELICE

AL COMITATO L.N. PER L’EPURAZIONE DI PADOVA

Denuncia a carico del fascista Malfa partecipante del rastrellamento effettuato la notte del I^ ottobre 1944 in danno dei 29 Garibaldini. La mattina del I^ Ottobre 1944 il fascista Malfa, autista dell’Ispettore delle brigate nere CATTANI Primo, si portava con l’auto nella casa di mia sorella e procedeva al mio arresto assieme al brigadiere Curzio Raffaele e Verza Luciano delle brigate nere ove mi portarono in caserma che trovai gli altri 28 Garibaldini. La sera fummo tradotti alla casa penale di Padova, consegnandoci a SS. Tedesche. In quel carcere nel nostro periodo di permanenza passammo all’interrogatorio e passando giorni di sofferenze, il 30 Novembre mi deportarono ai lavori in un settore delle prealpi lungo la linea del Brennero. F/to Tiberio Bernardini p.c.c. IL MARESCIALLO COMANDANTE (Valentino Da Pra)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...