Archivio di Stato di Padova, Corte d’Assise Straordinaria, b. 866, fasc. sentenza n. 445 su Cursio Raffaele e Callegaro Primo, foglio 131

Monselice, li 6 agosto 1945.

OGGETTO: Denuncia a carico di CALLEGARO Primo

AL COMANDO STAZIONE CC.RR: di MONSELICE e.p.c. ALLA FEDERAZIONE DEL PARTITO COMUNISTA di PADOVA ALLA SEZIONE DEL PARTITO COMUNISTA di MONSELICE

—-

Io sottoscritto OBLASCHI Enelito abitante a S. Bortolo n. 200 dichiaro quanto segue: “In giorno di novembre-dicembre 1944 mentre ritornavo verso casa (mattino circa ore 9 e mezzo) con un carro agricolo, giunto all’altezza dell’E.C.A. mi sbarrò la strada il sunnominato CALLEGARO Primo (della g.n.r. di Monselice attualmente detenuto), a fianco aveva un piccolo carro guidato da un vecchio e mi disse queste precise parole:

= Ho ammazzato De Santis

= Chi è questo De Santi?

= Pietro il disertore.

Infatti sul carro del vecchio si trovava il cadavere del De Santi. Il callegaro mi obbligò di andare al cimitero per scaricare il cadavere; colà giunti il CALLEGARO chiamò il becchino col nome di Giovanni, pronunciando all’arrivo di esso queste testuali parole:

= Mi dici che non ti porto mai niente, hai veduto che te ne ho portato un altro!

Dopo una discussione svoltasi appartata tra il custode e il CALLEGARO, mettemmo il cadavere nella cella mortuaria. Da tener presente che il povero De Santi quando fu accompagnato al cimitero era vestito con:- una maglia bianca, un paio di pantaloni alla zuava, un’impermeabile chiaro e scarpe nuove; fu sepolto invece completamente nudo. In fede Oblaschi Enelito.

N.B.= Generalità del becchino del cimitero di Monselice: SALVAN Emilio di Giuseppe e Barison Maria nato a Monselice il 18/4/1890 residente in Monselice via Costa Calcinara n. 53

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...