Archivio di Stato di Padova, Corte d’Assise Straordinaria, b. 866, fasc. sentenza n. 445 su Cursio Raffaele e Callegaro Primo, foglio 352

Esame del Testimone con Giuramento

Fattosi entrare in udienza il testimone Zerbetto Sergio Il Sig. Presidente previa ammonizione ai sensi dell’art. 142 c.p.p. gli legge la formula: “Consapevole della responsabilità che col giuramento assumete davanti a Dio ed agli uomini giurate di dire tutta la verità e null’altro che la verità”. Il testimone, stando in piedi, a capo scoperto, pronuncia la parola “Lo giuro”. Richiesto delle sue generalità, risponde: Sono e mi chiamo: Zerbetto Sergio, qualif. 224 Interrogato in merito ai fatti della causa risponde: Conforme alla deposizione. Io fui arrestato il 9/11/1944 da Curzio e da questi percosso e mi fu applicata la corrente elettrica. A tal punto il teste presenta un curbas (?, forse “nerbo”, ndr.) – asserendo di essere stato percosso con detto oggetto. Il Curbas fu dal teste rinvenuto nell’ufficio della g.n.r. dopo la liberazione. ADR Fui posto in libertà dopo il 10/12/1944 e fui duramente bastonato. Il Curzio era il più feroce di tutti e fui battuto per oltre un’ora con le braccia legate dietro la schiena. Fu bruciata la mia casa e con altri anche il Curzio. Il Callegaro non so se fosse presente. L’imputato non riconosce il curbas.

Esame del Testimone con giuramento

Fattosi entrare in udienza il testimone Sartori Giancarlo Il Sig. Presidente previa ammonizione ai sensi dell’art. 142 c.p.p. gli legge la formula: “Consapevole della responsabilità che col giuramento assumete davanti a Dio ed agli uomini giurate di dire tutta la verità e null’altro che la verità”. Il testimone, stando in piedi, a capo scoperto, pronuncia la parola “Lo giuro”. Richiesto delle sue generalità, risponde: Sono e mi chiamo: Startori Giancarlo qualif. f. 220 retro Interrogato in merito ai fatti della causa risponde: Confermo quanto ho deposto in sede istruttoria. ADR Non c’era il Callegaro ma il Curzio, mio fratello è stato denunciato da Alfio Rossi e ciò per sentito dire. Mio fratello fu inviato in Germania e con altri 8 non ritornò

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...